Ecce Homo

Titolo dello spettacolo

Ecce Homo

Autore

Eugenio Baio

Tipologia

Recital

Trama

Prima parte
Genesi 4,9-10
Da « Ultime lettere da Stalingrado »; lettera di un soldato,tedesco da Stalingrado accerchiata (ed. Einaudi).
Canto: AUSCHWITZ di Guccini.

Apocalisse 18,9b-13
Da « Persuasori occulti », di V. Packard; pratiche di strumentalizzazione (ed. Mondadori).
Canto: MONDO MODERNO di G. Farassino

Ecclesiaste 1,2-5
Da « Lo straniero », di A. Camus, dialogo tra il prete e il
condannato alla vigilia dell'esecuzione capitale (ed. Bompiani).
Canto: QUANTE LE STRADE di B. Dylan

Giacomo 5,4-6
Testimonianze da un'intervista a un gruppo di operai alla catena di montaggio.
Canto: Il TIC di G. Gaber.

DIALOGO CENTRALE : « ECCE HOMO ».

Seconda parte
Fede: Giovanni 17,3
« Preghiera a Cristo », di Papini.
« Cosa vuoi che io faccia? », preghiera di R. Kennedy.

Filippesi 2, 5-11
Canto: EPPURE TU SEI QUI di P. Sequeri

Speranza: 1 Pietro 1,13; 3,15b
Da « C'è ancora speranza », di B. Haring; visione del congresso universale dei diavoli.
Da « Noi delle strade », di M. Delbrel; estratto di una conferenza sulla speranza cristiana (ed. Gribaudi)

Romani 8,31b-35a
Canto: CIELI E TERRA NUOVA di L. Piatti

Carità: Giovanni 13,34-35
Da « Che gioia credere », di M. Delbrel; inno alla carità (ed. Gribaudi).

CONCLUSIONE.: « Intervista a un cristiano ».

“E VINCERA’ LA VITA!”

Personaggi

Il numero indicativo degli attori è di otto, vestiti di nero, e uno di bianco (che parteciperà nella seconda parte): si consegni a ciascuno un'uguale cartelletta con i testi; non è necessario che li imparino a memoria. Si assegnino le parti a persone adatte e si curi la recitazione dalla quale, soprattutto, dipende la buona riuscita del recital.

Target

Giovani e Adulti

Valori educativi

Questo recital è scaturito dall'esigenza di proporre una meditazione sull'uomo rinnovato dal mistero pasquale attraverso la fede, la speranza e la carità.
Fondamento della riflessione è “l'UOMO” Gesù Cristo che condivide la nostra situazione di dolore e di morte per condurci alla vita. Tutto questo è evidenziato dal titolo: ECCE HOMO”, espresso nel dialogo centrale, e dalla Parola di Dio che illumina le diverse testimonianze.
La prima parte presenta esperienze di morte-violenza, idolatria-strumentalizzazione, solitudine-disperazione, sfruttamento-alienazione... temi della fede, della speranza e della carità, sviluppati nella seconda parte, indicano la via per superare e ridare senso in Cristo alla nostra situazione.
La sua e la nostra risurrezione ci stanno a indicare che « sarà la vita ad avere l'ultima parola e sarà una parola interminabile: eterna! ».