Zattera (la) delle Meduse - Sogno di Natale

Titolo dello spettacolo

Zattera (la) delle Meduse - Sogno di Natale

Autore

Giacomo N. Briano - F. Sanfilippo

Tipologia

18 sketches di libera drammatizzazione

Trama

1. Presentazione Mimata di un’idea -(Mancata visita)
2. Scene Vissute (A teatro - Spettatori)
3. L'Antenato
4. La Sentenza
5. Gli Zoccoli di sua moglie
6. Due Scarponi fuori dai piedi
7. I Minipantaloni
8. Il Testamento
9. L'Avaro
10. Lo Specchio
11. I Cari Parenti
12. I Quattro Accademici
13. L'Angelo degli impianti idrici
14. Comare Marietta e l’ombrello
15. Il Teatro di tutte le età
16. Clown (Il cerchio - L'allocco - La trincea)
17. Presentazioni(Discorso Uno - Discorso Due - Smarrimento)
18. Processo al cane, di Santa Todeschi

Personaggi

diversi per ogni sketch
Per “Sogno di Natale”
Giovanni
Pastori e Popolane
Un Ragazzo
Gesù Bambino
Gli Amici del ragazzo
Voci fuori campo
La Vecchina
Giovanni del sogno
La Voce
Voci di Angeli

Target

Bambini - Ragazzi

Valori educativi

Questi schizzi scenici, vanno narrati ai ragazzi e lasciati alla loro libera iniziativa per l'esecuzione. Poi si discute con essi il significato delle scene eseguite, e se ne ricava insegnamento.
Affidati a vari gruppi di ragazzi, gli «schizzi scenici» possono essere elementi di gare scolastiche ed extra-scolastiche.
Per “Sogno di Natale” (dalla Presentazione): “Questo è l'ultimo Natale con voi, miei cari. No, no, non spaventatevi! Non è che stia per finire il mondo, no. Voglio solo dire che questo è l'ultimo Natale mentre siamo alle Elementari, l'ultimo canto con la maestra, o con il maestro, l'ultima lettera allegra a Gesù Bambino. Siamo in quinta! E dall'anno prossimo, da quello che dicono, pare cesseremo di colpo d'essere bambini: studi severissimi, professori con il muso...”