Più (le) belle mascherine - Il Carnevale dei bambini

Titolo dello spettacolo

Più (le) belle mascherine - Il Carnevale dei bambini

Autore

Angelo Beltrami Musica del M° A. Soresina

Tipologia

Commedia-Rivista per bambini Atto Unico

Trama

Come ogni anno, terminate le scuole, il Conte Alberti mette a disposizione il magnifico giardino della sua villa per una gran festa in costume alla quale partecipano esclusivamente compagni e compagne di studio delle proprie nipotine. Il programma della festa, che si intitola a Le più belle mascherine e che comprende canti, danze ecc., culminerà con l’elezione della Reginetta dei bambini e con la premiazione delle migliori mascherine su designazione dell'apposita Giuria. Ed ecco sfilare la policroma teoria delle graziose mascherine: due affascinanti damine del Settecento; due vispi marinaretti che cantano una suggestiva barcarola la cui musica carezzevole e suasiva ha tutte le caratteristiche per diventare popolare; due buffe marionette; una paffuta e rosea contadinella che sfoggia una bella canzone folcloristica; ed ecco infine due piccoli autentici straccioni, Franco e Rita, capitati lì per raso e quasi costretti senza volere a prender parte all’allegria generale, mentre il loro mestiere è quello di girare le contrade cantando ed elemosinando per sostenere se stessi insieme ad una buona donna, ora ammalata, che ebbe a raccoglierli alla morte dei genitori. Guarda combinazione: è proprio a questi ultimi che la Giuria assegna giustamente l'ambito premio per la magnifica, originale, riuscitissima truccatura (sfido io !) e per la commozione suscitata con I’accorato e sincero racconto delle proprie sventure che hanno tutto il carattere della vera e più avvincente realtà. Rita viene eletta reginetta dei bambini e poiché “la reginetta che eletta sarà, fino a tre cose chieder potrà” domanda un medico e delle medicine per la buona donna che fa loro da madre; una piccola casetta in luogo del tugurio dove sono stati costretti a vivacchiare finora e, da ultimo, il mezzo di poter studiare o lavorare per avere anch'essi un posto nel mondo. [dal risvolto di copertina]

Personaggi

Professoroni componenti la Giuria
Callisto Spremilascienza
Omero Straziantini
Cangrande Quimistoni
Polimio Sconquassati
Nipotine del Conte Alberti
Bianca
Bruna
Piccoli straccioni
Franco
Rita
Battista
Particine a piacere per la sola parte musicale
Due Cavalieri
Arlecchino
Colombina
I Cosacchi del Din
Una Contadinella
Due Marinaretti
Altre Mascherine
Epoca moderna

Target

Bambini e adulti

Valori educativi

Commedia-rivista per fanciulli, tutta spirante poesia, grazia, bontà, che non esitiamo a definire un piccolo capolavoro di letteratura teatrale infantile, ricca com'è di brio, vivacità, sentimento e scorrevolezza, tanto che essa verrà sicuramente adottata in tutti gli ambienti (scuola, collegi, teatrini ecc.) dove si ha la buona abitudine di far recitare i bambini, non solo, ma invoglierà gli altri ad istituire teatrini di fortuna per dar modo ai piccoli artisti di divertirsi e di far divertire genitori e parenti. Massima facilità di preparazione, nessunissima difficoltà di messinscena. Grandissimo effetto, successo immancabile, risultato brillantissimo. [dal risvolto di copertina]